Gianni Rodari «Mi ha fatto la mia mamma»

мама со своим малышом

Стихотворение детского итальянского писателя и поэта Джанни Родари «Меня родила мама» на итальянском языке и в переводе на русский язык. Mi ha fatto la mia mamma Persone male informate O più bugiarde del diavolo Dicono che sono nato Sotto a una foglia di cavolo! Altri maligni invece Sostengono senza vergogna Che sei venuto al mondo A bordo di una cicogna! Se mamma mi ha comperato Come taluni pretendono Diteci: dov’è il negozio Dove i bambini si vendono? Tali notizie sono Prive di fondamento: Ti ha fatto la tua mamma E devi essere contento! Tali notizie sono Prive di fondamento: Mi … Читать далее →

Eustachio Manfredi «Poiche scese quaggiu l’anima bella…»

художник - Junko Kitano

* * * Poiche scese quaggiù l’anima bella Che nel sen di costei posar dovea, Incerta errando in questa parte e in quella, Niuna degna di lei salma porgea. Qual basso luogo è questo, e chi m’appella Quaggiù dal ciel? sdegnando ella dicea; E già per ritornar di stella in stella Era a l’alta, onde scese, eterna idea. Pur, seguendo de’ fati il gran disegno, Entrò nel vago destinato velo, Vago bensì, ma pur di lei non degno. E già lo sprezza, e già colma di zelo Cerca, rotto il suo fral breve ritegno Tutte le vie di ricondursi al … Читать далее →

Michelangelo Buonarroti «I’ fu’, già son molt’anni, mille volte…»

Купидон

Сонет Микеланджело Буонарроти на итальянском языке и в двух переводах на русский язык. * * * I’ fu’, già son molt’anni, mille volte ferito e morto, non che vinto e stanco da te, mie colpa; e or col capo bianco riprenderò le tuo promesse stolte? Quante volte ha’ legate e quante sciolte le triste membra, e sì spronato il fianco, c’appena posso ritornar meco, anco bagnando il petto con lacrime molte! Di te mi dolgo, Amor, con teco parlo, sciolto da’ tuo lusinghi: a che bisogna prender l’arco crudel, tirare a voto? Al legno incenerato sega o tarlo, o dietro … Читать далее →

Eustachio Manfredi «Vergini che pensose a lenti passi…»

Итальянская монахиня

Сонет Эустакио Манфреди на итальянском языке с переводом на русский язык. Манфреди долгое время был влюблен в девушку (Giulia Caterina Vandi), которая в 1700 году приняла монашеский постриг. * * * Vergini che pensose a lenti passi da grande ufficio e pio tornar mostrate, dipinta avendo in volto la pietate, e più negli occhi lagrimosi e bassi, dov’è colei, che fra tutt’altre stassi quasi Sol di bellezza e d’onestate? al cui chiaro splendor l’alme ben nate tutte scopron le vie d’onde al Ciel vassi? Rispondon quelle: “Ah non sperar più mai tra noi vederla: oggi il bel lume è spento … Читать далее →

Alessandro D’Agostini «Camerino di prova»

Alessandro D'Agostini

Стихотворение современного итальянского поэта Аллесандро Д’Агостини (Alessandro D’Agostini, 3/5/1972) «Примерочная» на итальянском и русском языках. Camerino di prova Se fosse solo lo spartiacque e non la fine, sarebbe solo il passaggio varcato il quale la vita continuerebbe in modo altro, in altre forme. Sarebbe la porta del “camerino” in cui entrare svelti per alleggerirsi del vecchio corpo, indossare le spoglie nuove che si usano aldilà. L’unico cruccio sarebbe sperare in un buon sarto che ci cucisse subito sull’anima l’abito all’ultima moda, da indossare in quel posto sconosciuto dove s’afferma pur si viva e più non s’abbia corpo. Alla prova ci … Читать далее →

Salvatore Quasimodo «Imitazione della gioia» / Сальваторе Квазимодо «Имитация радости»

перо и свиток

Imitazione della gioia Dove gli alberi ancora abbandonata più fanno la sera, come indolente è svanito l’ultimo tuo passo che appare appena il fiore sui tigli e insiste alla sua sorte. Una ragione cerchi agli affetti, provi il silenzio nella tua vita. Altra ventura a me rivela il tempo specchiato. Addolora come la morte, bellezza ormai in altri volti fulminea. Perduto ho ogni cosa innocente, anche in questa voce, superstite a imitare la gioia. Salvatore Quasimodo (1901-1968) Иммитация радости Среди дерев Покинут вечер, беспечен, выветрил твои прощальные шаги он появился, когда еще цветы липы упорствовали в своей участи. разум ищет … Читать далее →